BRUCE BAUMGARTNER, IL SUPERMASSIMO D’ORO DELLA LOTTA MONDIALE

bruce.jpg
Bruce Baumgartner alle Olimpiadi di Barcellona del 1992 – da dailydsports.com

articolo di Nicola Pucci

Se c’è un atleta che forse più di ogni altro rimanda all’idea del lottatore olimpico, così come tramandato dall’antica Grecia, quello è senza dubbio Bruce Baumgartner.

Stiamo in effetti parlando di un autentico fuoriclasse della disciplina, capace di dominare in patria così come a spasso per il pianeta gareggiando nella categoria dei “giganti“, ovvero quella dei supermassimi riservata ad atleti il cui peso sia compreso tra 100 e 130 kg., che lo vide debuttare ai massimi livelli con il bronzo conquistato ai Mondiali di Kiev del 1983, preceduto dal sovietico Salman Khasimikov e dal polacco Adam Sandurski.

Avvantaggiato dal boicottaggio proprio del blocco sovietico, Baumgartner, cresciuto agonisticamente alla Manchester Regional High School, prende parte alla sua prima Olimpiade nel 1984 a Los Angeles dopo aver dovuto, gioco forza, rinunciare alla kermesse di Mosca 1980, ed è già medaglia d’oro, dominando una competizione che lo vede schienare il rumeno Andrei e il turco Taskin per poi battere in finale ai punti, 10-2, il canadese Robert Molle, salendo così sul gradino più alto del podio nell’edizione casalinga dei Giochi.

La sfida a cinque cerchi si rinnova quattro anni dopo a Seul 1988, ma stavolta l’americano trova a sbarrargli la strada verso la doppietta olimpica il sovietico David Gobedjichvili, che lo batte all’atto decisivo 3-1 prendendosi la rivincita della sconfitta subita ai Mondiali di Budapest del 1986.

Nato ad Haledon, nel New Jersey, il 2 novembre 1960, Baumgartner, quando si presenta alle Olimpiadi di Barcellona del 1992, ha nel suo palmares già sei medaglie mondiali (saranno nove a fine carriera, di cui ben tre d’oro), anche se nelle ultime due edizioni iridate a cui ha partecipato, nel 1990 a Tokyo e nel 1991 a Varna, ha dovuto cedere il passo ancora una volta al rivale sovietico nel primo caso ed è giunto solo settimo nel secondo caso. Ma a Barcellona è l’ora di consumare la sua vendetta con il grande rivale con cui si spartisce la scena (e i titoli) da anni.

Baumgartner è inserito nello stesso gruppo di Gobedjichvili, con cui si incrocia per la diciassettesima volta in carriera (10-6 gli scontri diretti a favore dell’americano) dopo aver battuto il bulguro Barbutov e l’ungherese Gombos, e stavolta vince grazie ad una presa decisiva a pochi secondi dal termine, incasellando la vittoria per 3-0. I successi poi con il cinese Chung Huang e il tedesco Schroder, che fu bronzo a Seul ed è campione del mondo in carica, gli valgono il primo posto nella classifica del girone e quindi l’accesso alla finale per il primo posto, dove trova come avversario il canadese Jeffrey Thue.

Il confronto non ha storia, troppo netta la superiorità del campione americano che si impone con il punteggio di 8-0 che lo riporta sul trono d’Olimpia a distanza di otto anni e lo elegge tra i più grandi lottatori di ogni epoca.

Non è finita qui perché Baumgartner, seppur 36enne ma fresco di altri due titoli iridati conquistati nel 1993 a Toronto con l’ucraino Valiyev e nel 1995 ad Atlanta con il tedesco Thiele, completa il suo percorso ai Giochi proprio nell’appuntamento di Atlanta 1996, dove è portabandiera per gli Stati Uniti. Il tris d’oro pare un sogno realizzabile ma infine Bruce coglie solo il bronzo, sua quarta medaglia olimpica in altrettante partecipazioni, pagando dazio ad uno sconfitta al secondo turno con il russo Andrey Shumilin che lo relega alla sfida per la medaglia di bronzo in cui l’americano, proprio con Shumilin, si impone per decisione della giuria dopo il risultato di parità, 1-1, a termine del tempo supplementare.

Bruce Baumgartner chiude qui, ricco di onori, trofei e medaglie, e dal tappeto entra di diritto nella leggenda dei giganti della lotta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...