ATLETICO MADRID-CAGLIARI 1970, SENZA RIVA SVANISCE IL SOGNO EUROPEO DEI SARDI

Coppa_Campioni_1970-71_-_Cagliari_vs_Atlético_Madrid_-_Isacio_Calleja_e_Pierluigi_Cera.jpg
I due capitani Calleja e Cera – da wikipedia.org

articolo di Niccolò Mello tratto da Rovesciata volante

Senza la sua stella Riva, indisponibile, il Cagliari crolla 3-0 nel ritorno degli ottavi della Coppa Campioni 1970-71 e saluta la competizione. Dopo la vittoria per 2-1 nella gara di andata, la squadra allenata da Manlio Scopigno si arrende seccamente ai campioni di Spagna dell’Atletico Madrid. L’assenza di Riva è stata senz’altro pesante, ma non basta per spiegare una prestazione davvero incolore degli italiani contro un Atletico che non è sembrata squadra impossibile da superare. Sarebbero probabilmente bastati un pizzico di convinzione e mordente in più al Cagliari per giocarsi le chances di qualificazione fino in fondo.

Atletico Madrid: Rodri – Melo, Jayo, Santamaria, Calleja – Ufarte, Adelardo, Irureta, Fernandez – Aragones – Garate. All: Domingo.
Cagliari: Albertosi – Martiradonna (st 23′ Nastasio), Mancin, Cera, Niccolai, Tomasini – Greatti (st 1′ Poli), Domenghini, Nenè, Brugnera – Gori. All: Scopigno.

Arbitro: Ronald Jones (Inghilterra)

Primo tempo
5′ cross di Fernandez dalla trequarti sinistra, Albertosi smanaccia in corner.
8′ altro traversone di Fernandez, Albertosi allontana di pugno e poi si oppone al missile da fuori di Calleja. Cagliari un po’ troppo chiuso in questo avvio.
15′ scambio Ufarte-Melo a destra, cross di quest’ultimo sempre per Ufarte che nel frattempo si è inserito in area e colpisce al volo: palla a lato di poco.
19′ Nenè per Domenghini, tiro in corsa, palla fuori sul primo palo.
29′ cross di Abelardo dalla trequarti destra, colpo di testa di Irureta sul secondo palo, la palla esce di poco. Il copione è sempre lo stesso: l’Atletico Madrid fa la partita, Cagliari in difesa.
33′ GOL ATLETICO MADRID: Lunga azione nell’area del Cagliari, cross di Calleja da sinistra, un difensore italiano libera di testa, palla ad Aragones, che controlla e fredda Albertosi sul primo palo con un tocco d’esterno destro.
39′ Cera per Nenè, tentativo da lontano, palla fuori di un metro. Timida reazione del Cagliari, l’Atletico Madrid controlla.

Secondo tempo
26′ GOL ATLETICO MADRID: Abelardo lancia sulla destra Ugarte, che entra in area e viene steso platealmente da Tomasini: il giocatore italiano, già ammonito per un fallo su Melo qualche minuto prima, viene espulso. Dal dischetto batte Aragones, che infila il “sette” dove Albertosi non può arrivare.
38′ primo vero tentativo del Cagliari nella ripresa: cross da sinistra di un giocatore italiano, palla respinta, Domenghini calcia al volo dal limite, palla alta di pochissimo.
40′ Garate per Fernadenz a sinistra, cross insidiosissimo, Albertosi devia con una mano; contro-cross di Ugarte, Garate non riesce a indirizzare verso la porta. La partita si è accesa un po’ nel finale dopo una lunghissima fase di stallo.
42′ Fernandez pesca Garate in area con un tocco filtrante, l’attaccante spagnolo è solo davanti ad Albertosi, ma manda clamorosamente a lato. Il Cagliari ha oramai staccato la spina.
45′ GOL ATLETICO MADRID: Contropiede vincente degli spagnoli. Da Irureta a Garate, che entra in area e serve in mezzo Aragones, il quale non ha difficoltà a realizzare: per lui si tratta di una splendida tripletta. Inutili proteste dei giocatori del Cagliari per un precedente fallo non fischiato su Domenghini. I tifosi spagnoli invadono il campo per festeggiare, pensando che la partita sia finita: l’arbitro impiega qualche minuto prima di far riprendere il gioco.

LE PAGELLE DELL’ATLETICO MADRID
IL MIGLIORE ARAGONES 7,5: realizza la tripletta decisiva che spinge l’Atletico Madrid ai quarti. Apre le danze con il gol più bello, un colpo d’esterno che beffa Albertosi sul primo palo; raddoppia su rigore e chiude i giochi con un comodo tapin. La sua grande notte.
Fernandez 7: una spina nel fianco della difesa cagliaritana. Dai suoi piedi nascono diverse giocate pericolose. Continuo e pungente per tutto l’incontro.
Adelardo 7: altro giocatore chiave. Avvia l’azione del primo gol, mette lo zampino nel secondo, abbina fosforo e temperamento.
Garate 6,5: un gol divorato, tanto movimento e l’assist per il 3-0 di Aragones. Guizzante.

LE PAGELLE DEL CAGLIARI
IL MIGLIORE CERA 6: difficile, davvero, trovare un migliore tra i sardi. La prestazione della squadra di Scopigno è stata davvero deludente. Premiamo lui perché è uno degli ultimi a mollare e perché sbaglia pochi palloni, cercando di svolgere al meglio la fase di contenimento e quella di impostazione della manovra.
Domenghini 5,5: viaggia a corrente alternata. E’ suo il tiro più pericoloso (probabilmente l’unico realmente degno di menzione) del Cagliari in tutto il match. Però è troppo innamorato del pallone e molte volte finisce per perderlo.
Nenè 5,5: è il migliore dei sardi nel primo tempo, ma nella ripresa si spegne gradatamente.
Brugnera 5: dovrebbe essere il sostituto di Riva in appoggio alla punta Gori (anche per lui voto 5), non si vede mai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...