MONDIALI 1938: ITALIA-BRASILE 2-1 E IL RIGORE DI MEAZZA

Football 16th June 1938. World Cup Finals. Marseille, France. Semi-Final. Italy 2 v Brazil 1. Italy's Silvio Piola bursts through Brazil's Machado (left) and Domingos during the match.
Silvio Piola in azione – da mondpallone.it

Italia-Brasile non è proprio una partita come le altre: proviamo a sommare i titoli mondiali messi insieme dalle due squadre e vedrete che il conto globale, ben nove, già è sufficiente per spiegarne il perchè. Una rivalità calcistica che ha radici lontane, che si perde nelle nebbie del football in bianco-e-nero dei nostri nonni, tanto è vero che il primo capitolo è datato Mondiali di Francia del 1938.

E’ l’Italia del leggendario c.t. Vittorio Pozzo che ha plasmato una squadra di campioni capace di pennellare un quadriennio da favola, con il titolo mondiale casalingo del 1934 e l’alloro olimpico di Berlino del 1936; e’ l’Italia costruita attorno al blocco difensivo della Juventus composto da Foni, Rava e Serantoni;  e’ l’Italia che veste con la maglia azzurra e stemma sabaudo fuoriclasse del calibro del portiere Olivieri, di Biavati che ha inventato il doppio passo, di Piola che a tutt’oggi è il miglior marcatore della storia del campionato italiano; è soprattutto l’Italia di capitan Meazza, fuoriclasse tra i più grandi di sempre del nostro calcio.

Il Brasile, non ancora verde-oro, ha già cominciato ad illustrare al mondo il suo inimitabile calcio-samba, fantasia ed eccellenza nel palleggio allo stato puro, ed è accompagnato, oltrechè da fuoriclasse autentici come il “Diamante neroLeonidas dalle movenze di una pantera e  il fenomenale Domingos da Guia chiamato il “Maestro divino“, anche da una dose eccessiva di presunzione.

Il torneo ha visto l’Italia salvarsi a stento ai supplementari al primo turno con la Norvegia, grazie ad una miracolosa parata di Olivieri nei minuti finali dei tempi regolamentari che ha scongiurato una prematura eliminazione, ed un franco successo sui francesi padroni di casa, 3-1. I sudamericani hanno avuto percorso ancor più impegnativo con il clamoroso 6-5 con la Polonia timbrato da una tripletta di Leonidas, ed un doppio confronto con la Cecoslovacchia, eliminata 2-1 nel match di replay dopo l’1-1 della prima sfida.

Il doppio impegno regala all’Italia due giorni in più di riposo in vista della semifinale con i brasiliani che va in scena allo Stade Velodrome di Marsiglia il 16 giugno. I nostri avversari, poco propensi alla saggezza, sono certi che la partita sarà una formalità in vista della finale ed hanno già in tasca il biglietto aereo con destinazione Parigi, sede dell’atto conclusivo della manifestazione. Di più, l’allenatore Pimenta ha la brillante idea di tenere a riposo Leonidas, nonchè Roberto, in modo da preservarli freschi per la finale. Errore grossolano, perchè l’Italia ha classe da vendere, esperienza come nessun’altra ed una guida, lui sì, che in quanto a saggezza e lungimiranza non è seconda a nessuno.

La sfida è intensa, giocata sul filo dell’equilibrio che si spezza al 51′ grazie ad una magia di Piola che manda in rete Colaussi. Qualche minuto dopo tocca a Meazza lanciare Piola che viene abbattuto in area da Domingos da Guia. L’arbitro Wuethrich assegna il rigore, sul dischetto si presenta Meazza che improvvisa una strana rincorsa, obbligato a tenersi con la mano l’elastico rotto dei pantaloncini. Ma “Peppin” non fallisce la trasformazione, spiazza il portiere Walter che ha fama di para-rigori e firma il 2-0 che assicura all’Italia la qualificazione alla finale. Nei minuti conclusivi Romeu accorcia le distanze ma non c’è più tempo per la rincorsa, il Brasile schiuma rabbia e nel dopo-partita si rifiuterà di cedere i biglietti per il volo per Parigi agli azzurri.

Pazienza. L’Italia andrà in treno a prendersi la seconda Coppa Rimet… ma la lezione è epocale, la modestia ancora una volta prevale sulla vanità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...